Weekend in Sicilia: visitare Catania

Weekend romantici Sicilia per scoprire una terra ricca di storia, arte e natura

Mare cristallino, cibo fantastico, architettura barocca, pittoreschi mercati e "a Montagna", l'Etna, che vi seguirà ovunque andrete. Scopriamo cosa visitare a Catania e come fare per andare in Sicilia per il fine settimana con Voyage Privé .

La Sicilia è la più grande isola del Mediterraneo, ricca di arte, cultura e meraviglie naturali, è la meta ideale per un fine settimana di coppia, all'insegna della bellezza e del divertiento, per appagare gli occhi ed il palato. Tra mare, montagna, piccoli borghi e vulcani, la Sicilia offre molteplici attività: dalla vita di mare in spiagge meravigliose, coste ed isole tra le più belle del Mediterraneo, al trekking sui vulcani, tra percorsi panoramici, magici ed irreali alle pendici di vulcani ancora attivi fino ai più ricercati tra i villaggi della Sicilia

Quello in Sicilia è un viaggio alla scoperta dei suoi paesaggi, delle sue tradizioni, del dialetto e soprattutto della cucina: dalla caponata alle granite, dai cannoli allo sfincione, passando per la pasta 'ncasciata, arancini, pane e panelle, se si visita questa terra non si può fare a meno di gustare tutte le sue prelibatezze.

Weekend in Sicilia: alla scoperta di Catania

Per un weekend in Sicilia consigliamo di partire da Catania, città unica, in cui la pietra lavica è utilizzata per la costruzione di case, chiese ed edifici. Tutto è uniformemente grigio-nero, il che la rende davvero speciale. Lo sviluppo dell’architettura catanese è strettamente legata alle eruzioni e alle successive distruzioni, come quella del 1693, a seguito della quale la città fu ricostruita in stile barocco.

Il centro storico è un piccolo gioiello dell'architettura settecentesca e racchiude quasi tutte le cose più belle da vedere, come ad esempio i mercati, particolari e pittoreschi:

  • Fera 'o Luni, nato come il mercato del lunedì, ora si svolge tutti i giorni fino all'ora di pranzo in Piazza Carlo Alberto di Savoia e nelle vie limitrofe, qui si può trovare davvero di tutto: cibo, abbigliamento, arredamento, secondhand e vintage.
  • A 'Piscaria, l’antico mercato del pesce che si trova proprio sotto piazza Duomo, dove il catanese si reca a fare la spesa quotidianamente. Un'esperienza multisensoriale in cui il profumo del mare si mescola con i colori, i sapori e con le mille voci del mercato.

Oltrepassati i mercati, in Piazza Stesicoro ci sono le rovine dell’Anfiteatro Romano, resti archeologici risalenti al 300 a.C. incredibilmente inglobati tra le case e poi Villa Bellini, polmone verde della città, un parco enorme in pieno centro, con una grande varietà di piante.

Il Monastero dei Benedettini di San Nicolò, sede dell’università di Catania, merita davvero una visita. Trattasi di un palazzo barocco bellissimo, dietro la cui facciata si nascondono spazi e cortili incredibili, in cui è racchiusa tutta la storia della città, dall'antichità ad oggi. Ed infine il porticciolo di San Giovanni li Cuti, il porto da pesca della città, con una spiaggia deliziosa di sabbia nera vulcanica, dove si può passeggiare e vedere i ragazzini che si tuffano dal molo.

Il nostro consiglio: approfitta dei tantissimi panifici di Catania che vendono la tavola calda al prezzo incredibile di un euro. Pizzette, arancini, cartocciate, siciliane, cipollina, cibi deliziosi, tipici e cucinati bene ad un prezzo davvero accessibile a tutti.

Catania e la Montagna

Catania è una città incastonata tra il mar Ionio e l'Etna. Quello con la montagna (perché il vulcano è donna) è un legame indissolubile che domina la città dall'alto e ne ridisegna il paesaggio. Arrivati a Catania, una visita all'Etna è infatti d'obbligo – mare limpido e architettura barocca si possono trovare ovunque, ma arrivare in un’ora in cima ad un vulcano attivo è una cosa incredibile.

Un vulcano di più di 3.300 metri, uno dei più alti del mondo, in un paese con clima subtropicale dove in inverno nevica e si può sciare ammirando il mare. In qualunque altro luogo sarebbe impensabile da immaginare e invece la Montagna lo consente ogni anno, per la meraviglia di tutti.

Affidandosi ad un tour operator o andando da soli, esistono diversi percorsi di varia durata e difficoltà. È possibile raggiungere la vetta a piedi lungo i sentieri, godendo, man mano che si sale, di un paesaggio lunare in cui piccoli boschetti e impressionanti colate di lava si susseguono, per poi, volendo, continuare in jeep e prendere la funivia che conduce fino a 2.500 metri.

Il nostro consiglio: scegli il percorso tenendo in considerazione la tua preparazione atletica e il tempo che vuoi dedicare all'escursione. Non dimenticare di portare acqua a sufficienza, pranzo al sacco (se non viene offerto dalla compagnia che vi accompagna), crema solare e un cappello. Visto che si sale ad alta quota e la temperatura può variare abbassandosi molto, non dimenticate una maglia termica e un giubbotto

Biglietti al Miglior Prezzo