California dreaming, viaggio dell’anima: itinerari e consigli

Fare la valigia e partire alla scoperta di una meta lontana è un desiderio trasversale e senza età. Allacciare le cinture e mettersi comodi sentendo l’aeroplano che si alza in volo è una sensazione di libertà che ha pochi eguali. Più le distanze sono lunghe, più sale l’attesa per il momento dell’atterraggio: è l’inizio del viaggio con le sue mappe da consultare, i cibi da scoprire e i vorticosi spostamenti. E’ possibile affermare che gli Stati Uniti sono una meta molto gettonata tra il grande pubblico, soprattutto perché - vista la grandezza e le sfaccettature del territorio – è possibile pianificare tour sempre diversi, scegliendo tra una vasta gamma di soluzioni: dal fiume al lago, dal caldo estivo alla neve pungente, aiutati da tour operator che offrono viaggi in America. Tra le mete predilette da chi sceglie gli Stati Uniti come destinazione di viaggio c’è la California: terra di grande fascino, capace di coniugare tecnologia e modernità in un unico respiro.

Documenti di viaggio e attrazioni da non perdere

Prima di partire è bene fare mente locale sui necessari documenti di viaggio, a cominciare da un passaporto in corso di validità almeno fino al rientro in territorio italiano e il visto Esta, da richiedere online e veloce da ottenere (un’assicurazione di viaggio, specie per eventuali spese mediche, è poi sempre consigliabile). Pensando a un viaggio in California saranno molti i punti di forza e di interesse da cerchiare sull’itinerario perfetto: questo Stato è tra quelli con la più ampia estensione territoriale, si affaccia sull’Oceano Pacifico ed è colmo di spiagge ma anche di foreste. C’è persino un celebre deserto, quello del Mojave, che occupa una vasta aerea della West Coast. Per i viaggiatori più giovani meritano sicuramente una menzione il parco Disneyland (ad Anaheim) e lo zoo di San Diego.

Los Angeles, un must per gli amanti del cinema

Il quartiere di Hollywood, con l’iconica scritta bianca a caratteri cubitali e i celebri Studios, è una tappa obbligata per gli appassionati del grande schermo ma non solo. L’intera Los Angeles così come Beverly Hills e Malibu sono zone ad alto tasso cinematografico e tra le più celebri d’America: c’è un filo rosso ideale che connette set di celebri pellicole e rifugi di vip. Senza dimenticare di fare un salto alla ‘Walk of fame’, per omaggiare le stelle del cinema in una carrellata indimenticabile. E’ proprio qui, al Dolby Theatre di Los Angeles, che si consegnano le statuette più ambite: gli Oscar. Ma non è tutto oro quello che luccica, attenzione a quartieri pericolosi come Inglewood e South Central.

Il fattore meteo e come valutarlo

E’ bene ricordare mentre si pianifica l’itinerario che, vista la grande estensione dello Stato, la situazione meteo e le temperature in California possono differire molto a seconda della posizione in cui ci si trova. Mentre nella parte alta le temperature oscillano tra sette e quattordici gradi nei mesi di inizio anno e non superano i 20-21° nei periodi estivi, diversa è la situazione a San Diego e Los Angeles più centrali e temperate: dalle minime sui 10 gradi di inizio anno fino ai 30 estivi. Tra le location più ‘hot’ c’è poi Palm Springs, spostata verso l’interno a ridosso della San Bernardino National Forest: in luglio può superare 40 gradi.

Biglietti al Miglior Prezzo